Occhi specchio dell’Anima Sguardo e Temperamento

Lo sguardo per gli antichi aveva una sua valenza fisica,era una freccia, dardi scoccati verso l’altro. L’atto del guardare si coglie spesso, per chi lo riceve, come una sensazione tattile. Fissare con insistenza gli altri è di solito un’indelicatezza. Il tipico sguardo fisso è invadente ed è percepito come un’intrusione quasi fisica. Gli sguardi possono essere “toccanti”, letteralmente capaci di toccare,di smuovere qualcosa dentro di noi, sguardi che frugano e scandagliano l’animo umano, e talvolta sguardi vuoti, assenti,distratti che si posano su un oggetto senza “guardarlo” ma sembrano oltrepassarlo, poiché ciò che anima uno sguardo è un impulso consapevole; l’atto del guardare si nutre di un’intenzionalità. Lo sguardo è potente; l’atto di fissare traduce i rapporti di forza. I leader carismatici dominano con lo sguardo, ecco perché per i tiranni è così importante essere raffigurati in manifesti da cui fissano la gente. Nulla mostra meglio degli occhi quello che pensiamo. Lo sguardo è permeato di emozioni e sentimenti; consideriamo lo sguardo scintillante per la collera e quello guizzante di allegria o gli sguardi scabrosi accesi dal desiderio. Quando proviamo vergogna, distogliamo lo sguardo, nascondendo i pensieri alla vista, perché lo sguardo è intimo e rivela la nostra interiorità.Nel piacere e nell’amore, gli occhi scintillano invitando l’amato a scrutarvi dentro. Lo sguardo trasmette l’energia psichica della persona, ne rappresenta il temperamento che può essere interpretato secondo la chiave di lettura dei“quattro elementi”, che permeano tutto il cosmo, principio di tutte le cose: Fuoco, Aria, Acqua, Terra.

Leggi il PDF: Lo Sguardo e i 4 elementi

Lascia un commento